3,00

2584 visualizzazioni

Aggiungi alla playlist
Vota:
Vuoi inserire questo video nel tuo sito? Copia e incolla il codice riportato sopra nella tua pagina web!

Facebook

Twitter

Sbagliando s'impara!

Matteo Bortolotti

 

Scrittore e sceneggiatore

Matteo Bortolotti, uno degli autori del famoso telefilm "l'ispettore Coliandro", nonchè noto scrittore, è venuto negli studi di videodimpresa per affrontare un tema difficile: l'errore. Matteo ci ha raccontato l'errore che ha commesso e gli aspetti positivi che comunque è riuscito a cogliere in questa sua esperienza.

Trascrizione

Non so quanti di voi conoscano “L’ispettore Coliandro”, una fortunatissima serie che purtroppo, pare, non riusciremo più a rivedere.
Io l’ho adorato! Abbiamo la fortuna di avere qui con noi oggi, ovviamente non l’Ispettore Coliandro ma Matteo Bortolotti, uno dei suoi autori. Matteo viene qui a raccontarci di un suo errore, non nella scrittura di un testo, ma in una sua esperienza personale, dalla quale ha imparato molto.

Credo che l’errore sia una grande risorsa, è una di quelle cose che non cerco, ma che quando trovo sono felice di aver trovato. Non solo perché posso correggerla, ma anche perché è una grande scusa per poter apprendere qualcosa di nuovo. E’ una cosa che ti permette di ripristinare una fiducia in te stesso, dopo che è accaduto qualcosa che non andava, e ti fa andare avanti.
 

leggi tutto

logo

Non so quanti di voi conoscano “L’ispettore Coliandro”, una fortunatissima serie che purtroppo, pare, non riusciremo più a rivedere.
Io l’ho adorato! Abbiamo la fortuna di avere qui con noi oggi, ovviamente non l’Ispettore Coliandro ma Matteo Bortolotti, uno dei suoi autori. Matteo viene qui a raccontarci di un suo errore, non nella scrittura di un testo, ma in una sua esperienza personale, dalla quale ha imparato molto.

Credo che l’errore sia una grande risorsa, è una di quelle cose che non cerco, ma che quando trovo sono felice di aver trovato. Non solo perché posso correggerla, ma anche perché è una grande scusa per poter apprendere qualcosa di nuovo. E’ una cosa che ti permette di ripristinare una fiducia in te stesso, dopo che è accaduto qualcosa che non andava, e ti fa andare avanti. E’ per me anche un segnale di evoluzione, riconoscere un errore e superarlo. Aiuta moltissimo a non avere paura di sbagliare, che è una delle principali risorse sia per l’imprenditore, che per l’artigiano.

Io sono diventato imprenditore di me stesso, e ho affrontato una serie di aggiustamenti per capire che cosa ero esattamente, tant’è che ho affrontato l’impresa in sé e per sé, avendo avuto per anni una s.r.l. che si occupava di contenuti per l’editoria, il cinema e la televisione. Non ce l’ho più per quale motivo? Semplicemente perché, pur andando abbastanza bene, mi sono accorto che il mercato non è fatto per questo tipo di contenitori, o almeno, non lo è ancora. Il mercato dell’editoria, cinema e televisione in Italia è fondamentalmente controllato da società di produzione, o indubbiamente case editrici, che fanno fatica a dialogare con altri soggetti/aziende che producano contenuti, perché normalmente il rapporto rispetto alla contenutistica è limitato ad una sola persona, l’autore, che può fare milioni di capricci, ma alla fine, cede.

Essendo una persona sola, ci si può parlare e si può vessare più comodamente di un collettivo. Chi produce o vuole sviluppare contenuti narrativi in Italia, o diventa il suo stesso produttore: Iginio Straffi che ha inventato le Winx è un esempio straordinario di come si può creare qualcosa, produrlo e farlo crescere per poi implementare la propria azienda.

Rimanere nel campo dei servizi e della consulenza come azienda per me è stato un errore di cui mi sono reso conto solo con l’esperienza. E’ un errore che non ritengo grave, ma che mi ha insegnato molte cose: ad analizzare un mercato, per esempio, un segmento, e a vedere il mio lavoro come un qualcosa di estremamente flessibile. In più, mi ha ricordato che il primo mestiere di uno scrittore è il suo nome, la firma che portiamo, al di là del collettivo che possiamo rappresentare, è quello che ci caratterizza e per cui studiamo costantemente. Mi sono reso conto che c’era una maggiore cura nei confronti del mio lavoro, e di me stesso, utilizzando come unico contenitore il mio nome, e il mio cognome.

Quindi, per me l’errore è stato solamente una scoperta del mercato, e di me stesso, semplicemente.

www.videodimpresa.com

 


Categorie

FORMAT: Ispettore Rock

Commenti

Per inserire un commento, devi essere iscritto e loggato


Video Collegati

Amori pericolosi

Massimiliano Nucci

Scacco all'errore!

Piersergio Caltabiano

Sbaglia chi fa!

Massimo Monti

Tag Cloud

videodimpresa

condividi

Facebook
Twitter
© 2010 Tutti i Diritti Riservati a www.castaspell.it
SPELL s.r.l. Via degli Orefici,2 - 40124 BO Tel. +39 051.222.186 - Fax. +39 051.271.529
E-mail: info@castaspell.it - P.Iva 02144021207 - Cap. Soc. € 20.000,00 I.V.
R.I. BO, P. Iva e Cod. Fiscale 02144021207- R.E.A. BO 415884
Created by BJGroup